Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti.
L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.

  • legionario01.jpg
  • legionario.jpg
  • croce1.jpg
  • fenice003.jpg
  • croazia_home.jpg
  • tricolore.jpg
  • aquedotto.JPG
  • vallie.JPG
  • motaemarin.JPG
  • carcasson.jpg
  • ragazzi99.jpg
  • pound.jpg
  • calatrava.jpg
  • alba.jpg
  • sangiorgio.jpg

La Dea Minerva (Clik fonte)Mai come in questo periodo stiamo assistendo ad un lento ma graduale sgretolamento delle regole del vivere sociale. I valori, le motivazioni che fungono da collante della società si sono evoluti e trasformati in qualcosa di profondamente diverso e in qualche caso profondamente perverso
E non a caso tutto ciò accade. Nell’evoluzione della società moderna si sono profondamente modificati sia i riferimenti sia i valori. Con la progressiva globalizzazione, imposta dal mercato per evidenti motivi finanziari, si sono persi i riferimenti naturali e tradizionali. l'Impero, la Famiglia, il Sacro sono stati mischiati e indifferenziati in altre identificazioni mutando sostanzialmente l’IO collettivo del popolo. I risultati di questo meccanismo sono sotto gli occhi di tutti, ma, quasi per assurdo, sono non riconosciuti. Alcuni episodi, come inquietanti episodi di bullismo o di violenze familiari gratuite fanno urlare i forcaioli di turno allo scandalo. Ma ci chiediamo dove erano i famigliari, gli insegnanti, gli “adulti” ?
Qui è il punto. L’educazione alla civiltà ed al rispetto della vita umana deve essere modulato da principi psico dinamici precisi e calati in una realtà vera, in una realtà ove l’autorità sia l’Autorità e non il bieco e reazionario autoritarismo. Mi viene in mente una scritta, incisa sulla pietra del mio liceo. “Non scolae, sed vitae discimus” , ecco cosa abbiamo perso, abbiamo perso l’insegnamento della vita perchè ci hanno detto e ridetto che tutto ciò non è vero, che i valori sono l’egualitarismo e il villaggio globale, che tutti siamo eguali. Ma poi alcuni sono più uguali di altri.
E’ necessario riappropriarci delle nostre funzioni, delle nostre specificità. Come uomini e donne e solo così sarà possibile che gli Italiani tornino ad essere Popolo e non più branco.
NM

Contatti:     Redazione     Web Admin     |     Privacy Policy     |     Cookie Policy     |    Disclaimer     |     Creative Common license

X

Right Click

No right click